NEWYORKERS – Vahram Muratyan

 
  • 8 febbraio, 2012

NEWYORKERS è una serie di post dedicati a chi nella Grande Mela ci è nato e ci vive, ma anche a chi, meglio di altri, ha saputo raccontarla ed evocarla.

 

Un cuore diviso tra due città per Vahram Muratyan, art director freelance e graphic designer: quella di nascita, Parigi, e una d’adozione, New York, scoperta sin da giovane grazie a una vacanza. La seconda rivista spesso in seguito, grazie al lavoro della madre presso la compagnia aerea TWA e infine “abitata” per qualche mese, il tempo di scoprirne in maniera più approfondita i colori, le abitudini, le tipologie, le icone così deliziosamente adatte ad essere paragonate a situazioni, persone e luoghi della capitale francese.

Ne è nato prima un blog di grande successo internazionale, Paris versus New York, A Tally of Two Cities su cui Muratyan pubblicava periodicamente illustrazioni divise a metà, confrontando le due metropoli sui più disparati aspetti, dalla colazione (irresistibile il confronto della domenica mattina tra il croissant francese e la banana alla Warholsotto, nella gallery) ai grandi registi, interpretati semplicemente da due paia di spessi occhiali.

In seguito, visto il grande successo, ne è stato tratto un libro, omologo del blog, uscito per ora in Francia (Edizione 10/18) e America (Penguin Books) che raccoglie quanto già disponibile online e aggiunge 60 illustrazioni mai viste prima, senza testo: un puro confronto estetico tra due delle città più iconiche e meglio conosciute del mondo che qui prendono nuova luce proprio nel confronto.

“Sono cresciuto con un’ossessione per la città”, dichiara spesso Muratyan. “Dopo essermi trasferito a New York nell’autunno del 2010 è nata l’idea del confronto con Parigi, perché la mia città cominciava a mancarmi”. Ha così iniziato a confrontare cosa “non c’era” veramente in una città nel momento in cui si trovava nell’altra. “Col tempo sono riuscito ad avvicinare le mie abitudini tra una città e l’altra, dalla baguette all’utilizzo della bicicletta per spostarmi”.

Due città turistiche, due città anche snob a un primo impatto, ma con piccole differenze. Come ad esempio le reazioni di fronte a un modo di vestire particolarmente inusuale: “A Parigi ti guardano con l’aria di chi pensa “chi credi di essere?”. A New York ti fanno i complimenti”.

Photo: Reprinted by arrangement with Penguin, a member of Penguin Group (USA) Inc., from Paris versus New York: A Tally of Two Cities by Vahram Muratyan. Copyright (c) 2011 by Vahram Muratyan.

Lascia un commento