15 cose che non sai su New York

 

Una delle città più affascinanti del mondo non poteva, per forza di cose, non portarsi dietro vicende e storie altrettanto suggestive. Per non parlare, poi, delle persone: più di 8 milioni di abitanti e oltre 53 milioni di turisti che l’hanno resa, negli anni, emblema del concetto di melting pot, roccaforte indiscussa della moda mondiale ma anche, soprattutto, simbolo cristallizzato del sogno americano. A partire dal 1624, data della sua fondazione, New York ha collezionato una serie di eventi quasi da primato, per la loro unicità: ne abbiamo scelti quindici.

1. Quando fu terminato il ponte di Brooklyn, nel 1883, gli abitanti di New York non si fidavano completamente della stabilità della struttura, lunga più di 1.800 metri. Per convincerli, il circense P.T. Barnum lo attraversò interamente con 21 elefanti.

2. Per mangiare in ogni ristorante di New York bisognerebbe visitarne uno al giorno per più di 12 anni

3. New York, definita solitamente come una giungla di cemento, è in realtà una delle megalopoli più verdi del pianeta. Statisticamente è come se ogni abitante di New York avesse a disposizione 23,1 metri quadrati di verde, con circa il 14% della città occupato da parchi e giardini.

4. Manhattan, che nella lingua nativa lenape significa “isola delle colline“, si chiamava in origine New Amsterdam in riferimento alla sua punta meridionale, un insediamento commerciale olandese.

5. Al di fuori dell’Oyster Bar della Grand Central Station c’è uno spiazzo quadrato appena fuori dall’entrata conosciuto come la “Whispering gallery” Se due persone si mettono agli angoli diagonalmente opposti di due dei quattro archi e si sussurrano qualcosa voltati verso il muro possono sentirsi l’un l’altro forte e chiaro (sotto).

6. La metropolitana di New York, settima linea al mondo e prima in occidente per numero di passeggeri, è utilizzata da una media di 4,9 milioni di persone ogni giorno lavorativo.

7. Gli iconici taxi newyorkesi? Fu l’uomo d’affari Harry N. Allen a volerli così, in seguito al risultato di un sondaggio che indicava il giallo come il colore meglio visibile da lontano. Prima di allora, le vetture erano solitamente rosse e verdi.

8. Il solo Central Park è più grande del principato di Monaco (3,4 contro 2,02 km²).

9. Per recarsi al lavoro, i newyorkesi viaggiano in media 40 minuti al giorno.

10. La temperatura media dei marciapiedi di New York in una calda giornata estiva è di 65 gradi.

11. Nel 1974 le Torri Gemelle tennero il mondo con il naso all’insù quando il funambolo francese Philippe Petit decise di attraversarle su una corda sospesa a 416 metri dal suolo (sotto).

12. Ogni anno a New York sono utilizzati circa 100 milioni di cartoni da asporto per alimenti cinesi.

13. Dal 2005, New York vanta il tasso di criminalità più basso delle 25 più grandi città degli Stati Uniti.

14. Circa 790,000 aziende operano sul suolo newyorkese.

15. Durante la prima metà del 19° secolo e fino al 1860, prima che esistessero i netturbini, il sistema igienico-sanitario di New York era affidato ai suini, che vagavano per le strade nutrendosi di rifiuti.

Lascia un commento