Mark Bustos, il parrucchiere dei senzatetto di New York

 

Vorrei fare qualcosa di carino per lei oggi”.

Da almeno due anni, un giorno a settimana, un ragazzo di nome Mark Bustos scende per le vie di New York con una forbice e uno sgabello. Di professione fa il parrucchiere in un salone di lusso: sei giorni, dal lunedì al venerdì. La domenica, invece, Mark la sfrutta per fare ciò che lo fa stare bene. Per fare, appunto, qualcosa di carino. Scende in strada, apre il suo sgabello, prepara la forbice e regala un nuovo taglio ai senzatetto. A volte la sua ragazza lo accompagna e chiede al cliente di turno che cosa preferirebbe mangiare. Anche lei fa qualcosa di carino.

Alla fine, per documentare il suo lavoro, scatta una fotto con i clochard e la carica su Instagram. Si è anche inventato un hashtag, #BeAwesomeToSomebody, e il primo pensiero è che difficilmente avrebbe potuto pensare a qualcosa di più appropriato.

Tra tutti i clienti di questi anni, comunque, di uno in particolare si ricorderà sempre. Si chiama Jemar Banks. “Durante il taglio – ricorda il parrucchiere in un’intervista – non disse quasi una parola. Alla fine gli porsi uno specchio per vedere il risultato. L’unica cosa che disse fu: “Conosci qualcuno che potrebbe offrirmi un impiego?”.

 

I lavori di Mark sono visibili sui suoi canali Instagram e Facebook.

Lascia un commento